LA DEGUSTAZIONE VINI:
LA SCIENZA CON IL FASCINO DELL’ARTE.

Agli inizi del XIX secolo la degustazione vini, così come l’assaggio di alimenti ed altre bevande erano considerati un’arte. Poi, gradualmente e grazie al continuo progredire delle conoscenze scientifiche, quest’arte si è trasformata in tecnica.

Degustazione vini: degustazioni vini fila bicchieri mano calice

La degustazione vini è un’analisi sensoriale molto diversa dal semplice atto del bere: essa implica conoscenza, allenamento e capacità di giudizio. Per dare risultati il più possibile oggettivi, la degustazione deve rifarsi a metodologie sperimentate, che utilizzino strumenti riconosciuti ed un lessico codificato.

Ebbene sì: l’assaggiatore o il sommelier non sono degli indovini che riconoscono a colpo sicuro e senza sforzo annate, vigneti, regioni o addirittura nomi dei vini. Dietro l’arte della degustazione vini si nascondono studio ed allenamento, oltre che ad una dose più o meno abbondante di innata inclinazione al riconoscimento gusto-olfattivo dei profumi e dei sapori che il vino ci regala.

L’obiettivo della degustazione vini deve essere quello di dare un giudizio sul vino il più oggettivo possibile; questo non significa certo allienare il proprio gusto in fatto di vini, ma nella fase del giudizio è necessario dimenticare per un attimo le proprie preferenze ed avvalersi degli strumenti giusti, per compiere una degustazione attendibile.

Se, in fatto di vini, un’analisi oggettiva sembra alquanto problematica, ci sono una serie di condizioni che, se rispettate, assicurano una degustazione vini dai risultati soddisfacenti:

  • situazione di degustazione corretta: il locale dove si effettua l’assaggio deve essere silenzioso e confortevole ed illuminato da una luce bianca ed uniforme; il bicchiere ideale per l’assaggio deve essere perfettamente pulito, privo di odori ed incolore.
  • parametri e strumenti di valutazioni condivisi: è ormai accettato universalmente il processo di degustazione vini che prevede un’analisi in tre fasi: si parte con l’analisi visiva, per passare a quella olfattiva e concludere con quella gusto-olfattiva.
  • un vocabolario comune: anche se con lievi sfumature lessicali, i vini vengono valutati e giudicati utilizzando dei descrittori che si riferiscono a caratteristiche visive, olfattive e gustative del vino ben precise.

Durante le nostre degustazioni vini amiamo creare l’ambiente ideale per offrirti le migliori condizioni per valutare i prodotti che stai assaggiando, ma quello che preferiamo è discutere assieme e confrontarci con te, per rispondere alle tue curiosità, capire le tue preferenze ed offrirti la migliore esperienza personalizzata possibile.

Forti della nostra preparazione, ci permettiamo quindi qualche divagazione sul tema “degustazione vini” per recuperare l’antico fascino che l’arte dell’assaggio ancora oggi porta con sé.

Se sei interessato ad un’originale esperienza nel mondo del vino, contattaci e faremo del nostro meglio per inebriare i tuoi sensi ed il tuo spirito.

Testimonianze:

<< Gli eventi proposti da Schatzitaly sono proprio quello che cerco quando voglio scoprire un territorio....non i consueti tour in gruppi numerosi, visite ai soliti produttori.... Ho preso parte ad un uscita in Val di Cembra che ha soddisfatto le mie aspettative. Ho conosciuto produttori appassionati " Cantina Villa Corniole, Navarini Rame".... di cui non sapevo nulla e per finire tutti a "Caneve Aperte" a deliziare i palati.... !! Da ripetere!!>>

Ornella T. – Trento – Ottobre 2015

Blog – Appunti di Viaggio

Calendario Eventi

<<Set 2017>>
lunmarmergiovensabdom
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

La nostra Degustazione Vini: