A TU PER TU CON IL VIGNAIOLO. INTERVISTA PRE-VENDEMMIA CON LA CANTINA BOSCODIVINO.

Prima che i ritmi serrati della vendemmia prendano il sopravvento, ci siamo concessi una mattinata a stretto contatto con Denis, vignaiolo nella DOC Breganze, per strappargli qualche segreto in merito alle pratiche di preparazione alla vendemmia.

turismo-enogastronomico-tour-percorso-itinerario-week-end-weekend-viaggi-percorsi-enogastronomici-evento-degustazione-vini-degustazioni-vino-lago-di-garda-eventi-visita-cantine-vigneti-Cantina-Boscodivino-Breganze

L’ingresso della cantina Boscodivino

Sulle colline di San Giorgio in Perlena, piccolo comune in provincia di Vicenza, nasce nel 2013 Boscodivino, la prima cantina biologica e vegana della DOC Breganze. Un metodo classico, un Vesapiolo in purezza (bianco autoctono) ed un intramontabile taglio bordolese (blend di merlot e cabernet sauvignon) costituiscono la gamma dei vini prodotti ancora in piccole quantità, ma con un’estrema attenzione all’aspetto qualitativo, frutto del meticoloso lavoro agronomico effettuato in vigneto da Denis.

“Spesso ci sentiamo dire che prestiamo attenzione a dettagli poco rilevanti e che sacrifichiamo troppo la produttività a favore della qualità; ma è esattamente questo il nostro intento: arrivare alla vendemmia con un’uva che sia al massimo delle sue potenzialità, in modo che le lavorazioni in cantina siano ridotte all’osso” ci confessa Denis.

turismo-enogastronomico-tour-percorso-itinerario-week-end-weekend-viaggi-percorsi-enogastronomici-evento-degustazione-vini-degustazioni-vino-lago-di-garda-eventi-visita-cantine-vigneti-uva-merlot-post-defoliazione

Uve merlot dopo la defogliazione

Grazie ad una viticoltura biologica e ragionata, nella fase a ridosso della vendemmia gli interventi che Boscodivino fa in vigneto si contano sulle dita di una mano: “Sui rossi, pratichiamo una leggera sfogliazione delle foglie basali, sia per facilitare le operazioni di vendemmia, ma soprattutto per raccogliere delle uve asciutte e sane; continuiamo poi con le analisi chimico-fisiche dell’uva, che pratichiamo regolarmente già dalla fase di invaiatura, ma che ora si fanno più frequenti. Oltre a misurare il grado babo (ndr: grado zuccherino dell’uva che dà precise indicazioni sul grado alcolico finale che il vino avrà), noi controlliamo spesso anche il contenuto di acidi dell’uva: per noi è importante preservare la freschezza delle uve, per poter regalare ai nostri vini una vita più lunga ed una maggiore bevibilità”.

turismo-enogastronomico-tour-percorso-itinerario-week-end-weekend-viaggi-percorsi-enogastronomici-evento-degustazione-vini-degustazioni-vino-lago-di-garda-eventi-visita-cantine-vigneti-vigneti-prima-dello-sfalcio

Vigneti prima dello sfalcio e della defogliazione

In questo momento (30 Agosto), i vigneti di Boscodivino sono un intreccio di foglie, uva ed erba:  “Non praticando il diserbo, dobbiamo necessariamente procedere allo sfalcio dell’erba un paio di giorni prima della vendemmia” ci racconta Denis “e se procediamo con vendemmie sfalsate, anche lo sfalcio viene fatto a zone”. E per concludere, la preparazione delle cassette: “Prima di ogni utilizzo, tutte le cassette che usiamo per la raccolta manuale dell’uva, vengono lavate, per evitare qualunque contaminazione e scongiurare qualunque fermentazione non voluta. Proprio per questo, utilizziamo un ulteriore accorgimento nelle uve che utilizziamo per la produzione del nostro spumante: usiamo delle cassette con fondo forato; in questo modo, se anche qualche grappolo si schiaccia e rilascia del mosto, questo defluisce al di fuori della cassetta ed abbiamo la sicurezza di arrivare in cantina con uve che non hanno ancora iniziato il processo fermentativo”.

turismo-enogastronomico-tour-percorso-itinerario-week-end-weekend-viaggi-percorsi-enogastronomici-evento-degustazione-vini-degustazioni-vino-lago-di-garda-eventi-visita-cantine-vigneti-Denis-Boscodivino-cassette vendemmia

Diverse cassette per uve differenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *